Bonus da 600 euro per CD/Unità attive/IAP

Per effetto del decreto Cura Italia, ai Coltivatori diretti, IAP, coloni e mezzadri spetta una indennità di 600 euro per il mese di marzo. Per ottenere questa indennità non si deve essere titolari di un trattamento pensionistico diretto. Al momento l’INPS non ha precisato come richiedere il bonus e inserito la modulistica sul sito web. Una volta chiarita la procedura, probabilmente all’inizio della prossima settimana, gli uffici Cia prenderanno contatto con tutti gli interessati per fare la richiesta del bonus.

Disposizioni particolari per l’area di Medicina

Chiusura Pesa pubblica

Predisposta la chiusura della pesa pubblica posta all’interno della zona rossa.

Per il servizio di pesatura, solo per urgenze e casi di assoluta necessità, si potrà effettuare alla pesa del CESAC in via San Carlo a castel Guelfo, (stabilimento ex tre spighe) previo accordo telefonico al numero  0542 670232.

Continua a leggere

Chiusura mercato agroalimentare fino al 3 aprile

A seguito del Decreto del Presidente della Regione Emilia Romagna n. 45 del 21/03/2020, si comunica  che il Mercato Agroalimentare di Imola sospende la propria attività fino al 3 aprile compreso.

E’ esclusa da tale provvedimento la sola ditta Clorofilla, che può continuare la propria attività di commercio esclusivamente all’ingrosso.

Uffici chiusi al pubblico ma servizi e urgenze garantiti

Si comunica che fino a nuove disposizioni ministeriali, prosegue la linea di cautela adottata da Cia Imola per l’accesso ai nostri uffici, che saranno aperti al pubblico SOLO su appuntamento per urgenze o necessità (es: assunzioni, buste paga, infortuni, fatture).

Continua a leggere

Autocertificazione, le informazioni sul nuovo modulo 

Informiamo che dal 17 marzo occorre utilizzare un nuovo modulo per l’autocertificazione. L’interessato, infatti, deve dichiarare e sottoscrivere di non essere sottoposto alla misura della quarantena. Tanto per esser chiari, nel modulo questa frase è scritta in grassetto e sottolineato. Non basta: deve inoltre asserire di non essere risultato positivo al virus COVID-19.

La violazione delle norme è un reato, e per questo motivo si ricorda che è consentito lo spostamento da un comune all’altro per esigenze lavorative, di salute o situazioni di necessità adeguatamente comprovate; chiunque ha diritto a rientrare presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. Ma una volta rientrati ci si potrà spostare solo per le citate motivazioni.

Non è obbligatorio averlo prima di muoversi, ma il suggerimento a tutti è quello di prepararne qualche copia da avere subito a disposizione in caso di controllo delle forze dell’ordine.

Modulo di autocertificazione aggiornata al 17 marzo

Gasolio agricolo per “Attività connesse”

Secondo l’art. 2135 C.C. 3 comma, “Si intendono comunque connesse le attività, esercitate dal medesimo imprenditore agricolo, dirette alla manipolazione, conservazione, trasformazione, commercializzazione e valorizzazione che abbiano ad oggetto prodotti ottenuti prevalentemente dalla coltivazione del fondo o del bosco o dall’allevamento di animali, nonché le attività dirette alla fornitura di beni o servizi mediante l’utilizzazione prevalente di attrezzature o risorse dell’azienda normalmente impiegate nell’attività agricola esercitata, ivi comprese le attività di valorizzazione del territorio e del patrimonio rurale e forestale, ovvero di ricezione ed ospitalità come definite dalla legge”.

Continua a leggere

Un bando per innovazione e sostenibilità delle filiere

E’ stato approvato il bando della Regione Emilia-Romagna 16.1.01 – Gruppi operativi del partenariato europeo per la produttività e la sostenibilità dell’agricoltura che ha come obiettivo il miglioramento della produttività e sostenibilità delle filiere agroalimentari.

Continua a leggere

Enoturismo: le regole per le aziende che vogliono praticarlo

L’enoturismo persegue i seguenti obbiettivi:

  • la valorizzazione delle aree ad altra vocazione vitivinicola    e delle produzioni viticole del territorio regionale;
  • la qualificazione dell’accoglienza nell’ambito di un’offerta turistica di tipo integrato;
  • la promozione dell’enoturismo quale forma di turismo dotata di specifica identità;
  • la valorizzazione delle produzioni vitivinicole del territorio.

Continua a leggere

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat