“Sostegno a favore degli agricoltori colpiti dall’emergenza Covid-19”: pubblicato un bando regionale con scadenza il 22 settembre

La Regione Emilia-Romagna il 5 agosto ha pubblicato il bando “Sostegno a favore degli  agricoltori colpiti dalla emergenza Covid-19”. È rivolto alle aziende agrituristiche e alle fattorie didattiche per l’assegnazione di un contributo a fondo perduto di 2.000 o 1.000 euro. Il contributo sarà erogato in 2 trance, il 70% fino al raggiungimento delle risorse disponibili, ovvero 2 milioni e 980mila euro, e il restante 30% a seguito della verifica dell’istruttoria da parte della Regione.

Si tratta di un sostegno forfettario, non subordinato al sostegno di spese da parte dei beneficiari, dall’importo una tantum per ciascuna azienda agricola:

– 2.000 euro per le aziende agrituristiche

– 1.000 euro per le fattorie didattiche

Nel caso di aziende agrituristiche che esercitino anche attività di fattoria didattica si applica esclusivamente l’importo per le aziende agrituristiche. Non è pertanto ammesso il cumulo delle due tipologie di sostegno, 

Cumulabilità: ai sensi del comma 6 dell’art 39 ter del Reg. (UE) 1305/2013, l’entità del sostegno ha tenuto conto della possibilità di accedere ad altre sovvenzioni nell’ambito di strumenti nazionali o unionali o di regimi privati per rispondere all’impatto della crisi di COVID-19. Pertanto, l’aiuto è cumulabile con qualsiasi intervento straordinario funzionale all’attenuazione delle conseguenze dell’emergenza COVID-19, nei limiti massimi previsti dal regime di aiuto notificato di 800.000 euro per impresa (al lordo di qualsiasi imposta o onere).

Beneficiari: possono beneficiare degli aiuti le imprese aventi quale attività o oggetto sociale l’esercizio dell’attività agricola di cui all’art. 2135 del Codice Civile, singole o associate.

Condizioni di ammissibilità:

– risultare iscritte all’Anagrafe regionale delle aziende agricole con fascicolo digitale formalmente completo e validato, conformemente ai contenuti dell’allegato “A” alla determinazione n. 19019 del 28/11/2016, così come integrata con determinazione n. 3219 del 3 marzo 2017;

– essere iscritti negli elenchi di cui all’art. 30 della LR n. 4/2009 “Disciplina dell’agriturismo e della multifunzionalità delle aziende agricole”.

– risultare attive alla data di presentazione della domanda di sostegno;

– aver avviato tali attività non più tardi del 31 gennaio 2020

– l’impresa dovrà avere posizione previdenziale regolare (DURC). Nel caso di impresa costituita in forma di società di persone la verifica della regolarità contributiva include quella delle posizioni individuali dei singoli soci/soggetti partecipanti in relazione all’attività agricola. Il requisito sarà verificato in sede di istruttoria della domanda di sostegno e in fase di liquidazione.

Presentazione domande

Le domande andranno presentate da mercoledì 5 agosto 2020fino al 22 settembre 2020 ore 13:00

Obblighi di pubblicità

I beneficiari dovranno dare adeguata informazione e pubblicità sul sostegno ricevuto. In particolare, vi è l’obbligo di dare informazione del sostegno ricevuto sul sito per uso professionale, ove il beneficiario ne disponga ed eventualmente esposizione della targa o del cartello dopo aver ricevuto la determina di concessione.

Per maggiori informazioni contattare il referente tecnico territoriale di riferimento  

bando e documenti utili/del-1018-bando-op-21-1-01.pdf

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: