EMILIA CENTRO

NOTIZIE IN PRIMO PIANO EMILIA CENTRO

I cerealicoltori non festeggiano: rese basse e mercati incerti

Claudio Ferri

C’è un fattore climatico che si riverbera su quello geografico: le rese del frumento in Emilia Romagna tendono ad abbassarsi da Est ad Ovest. Epoca di semina e meteo hanno fatto il resto: chi ha seminato prima delle piogge ne ha beneficiato maggiormente rispetto a chi è andato in campo con terreni aridi. L’annata dei cereali a paglia non era iniziata bene e si temeva il peggio, ma a trebbiatura conclusa, nonostante una flessione produttiva non generalizzata, il risultato sembra essere andato oltre le aspettative.

Continua a leggere

CORONAVIRUS: #NOICISIAMO

coronavirus

La Cia non si ferma: dopo aver sollecitato e ottenuto le proroghe necessarie alle numerose scadenze, la Confederazione continua l’attività con il telelavoro, assicurando l’operatività e i servizi ai soci.

#NOICISIAMO

Continua a leggere

Ormai anche la città ospita animali selvatici, figuriamoci nei campi dell’Appennino bolognese

Sono decine le segnalazioni di danni alle colture agricole, nonché pericolosi attraversamenti stradali

Cia-Agricoltori Italiani Emilia Centro segnala l’intensificarsi delle incursioni degli ungulati, anche nei centri cittadini
Bergami, presidente Cia: “Confidiamo in uno snellimento delle procedure burocratiche negli accertamenti dei danni e auspichiamo che i piani di controllo, specialmente nell’Atc 3, possano essere efficaci nel contenimento dei selvatici invasivi”

Continua a leggere

Bonus 600 euro, è possibile presentare le domande

600 euro
Cia Agricoltori Italiani: “il governo preveda lo stanziamento di risorse aggiuntive in previsione di una richiesta elevata”

BOLOGNA, 31 marzo 2020 – Si possono già presentare le domande per ottenere il bonus di 600 euro, opportunità rivolta a lavoratori autonomi, dipendenti stagionali, operai agricoli, liberi professionisti, lavoratori dello spettacolo.

Continua a leggere

Medicina, agricoltura e zootecnia possono proseguire regolarmente

Nel Comune di Medicina, in isolamento per i numerosi casi di coronavirus, le attività agricole e zootecniche possono proseguire regolarmente. Lo stabilisce una ordinanza del presidente della Regione, Stefano Bonaccini, in cui vengono elencate le attività che possono proseguire regolarmente, tra cui l’agricoltura.

-> vai al documento

Sanità pubblica veterinaria e sicurezza alimentare: la Direzione generale della sanità fornisce precisazioni su regolamentazione attività produttive zootecniche

trasporto animali

Venerdì 13 marzo 2020

La Dgsaf (Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari) del Ministero della Salute ha ritenuto necessario fornire alcune precisazioni, a seguito Dpcm dell’11 marzo scorso che ha dettato nuove misure di contenimento e gestione per l’emergenza Coronavirus.

Di seguito le riportiamo:

Continua a leggere

“L’associazione deve assistere le imprese nella ricerca della competitività”

Alberto Notari

Claudio Ferri

Alberto Notari ritiene che bandi europei e colture alternative possano supportare gli agricoltori

MODENA – “La qualità è condizione indispensabile per industria e consumatore. L’agricoltore nella ricerca della qualità deve sostenere dei costi, ma a fronte di una offerta di qualità l’industria e il consumatore deve riconoscere un plus economico. Ora, purtroppo, il valore aggiunto è ad appannaggio dell’industria e non al primo anello di filiera”.

Continua a leggere

“Il freddo non c’è stato e se arriva in ritardo farà disastri. Siccità? Per adesso non è emergenza, ma se continua questa situazione l’agricoltura pagherà le conseguenze”

gelate in romagna
Lo affermano Marco Bergami e  Alberto Notari, rispettivamante presidente e vice – presidente di Cia – Emilia Centro

MODENA “Il freddo invernale intenso serve alla campagna , ma non c’è stato. Il pericolo è che se arriverà in modo tardivo, ora che le gemme dei frutti si stanno ingrossando, rischia di colpire nel momento in cui le piante sono vulnerabili, ovvero in prefioritura ed in piena antesi”.

Continua a leggere

Il 30 gennaio una grande mobilitazione del settore agricolo

“Il 30 gennaio a Ferrara ci sarà la più grande mobilitazione del settore agricolo degli ultimi anni, che coinvolgerà le filiere agroalimentari di tutto il Centro Nord. Scenderemo in piazza perché la nostra crisi di liquidità è diventata insostenibile e le istituzioni non stanno facendo abbastanza per salvare le aziende agricole, le cooperative e il reddito di coloro che sono occupati nel settore” – ha spiegato Stefano Calderoni, coordinatore di Agrinsieme Ferrara nel corso della conferenza stampa di lancio dell’iniziativa.

leggi tutto l’articolo

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat